NEXT ON DOTTO

 VENERDI’ 19 MAGGIO

LE ULTIME CENE #1

Solotundra + Calavera

Cena H.20.00 | live H.21.30 |

Ingresso gratuito!

SOLOTUNDRA

Solotundra nasce ad Asti nel 2011 dalla testa di Andrea Anania.
Debutta nel 2013 con What We Did Last Winter, un disco in piena filosofia DIY e lo-fi che trasuda amore per la tradizione musicale nordamericana e il post rock. Banjo e chitarre acustiche incontrano voci, distorsioni e ottoni. Nel disco suonano anche Giacomo Stella (batteria) e Edoardo Accornero (fiati).
RockIt ne parla così: “La grande dote di questo disco è l’essere capace di disegnare atmosfere intime in spazi immensi, sospiri nei sorrisi, passato e presente, con una sorta di presa facile e immediata, senza ornamenti né avanguardismi”.
Il 2016 è l’anno di Live Music, Dead People: l’approccio alt-folk e le atmosfere sognanti del primo disco lasciano il posto alle chitarre elettriche, alle batterie distorte, a una bizzarra miscela di blues, rock e pop. Stella e Accornero tornano a suonare nel disco, questa volta affiancati da Andrea Virga (voci, chitarre) e Corrado Audasso (sax baritono).
Disco del giorno su Rockit, che ne parla così: “È l’affrontare con spigliatezza e convinzione passaggi dal funk al jazz (“Witches and bitches”), dal country al rock più classico (“Song for anyone”), dal grunge al blues (“God took it”) che rende “Live Music, Dead People” un album compatto e coraggioso di un artista completo, che sa fare musica in mille modi e ce li propone tutti”.

CALAVERA

Chitarrista classe 1982, Valerio Vittoria è un nome noto della scena indipendente Siciliana. Inizia a suonare la chitarra all’età di dieci anni: dopo le prime esperienze con band locali, nel 2004 entra nei Froben, band siracusana che all’epoca aveva attirato l’attenzione della Narciso Records di Carmen Consoli. Nel 2006 inizia a suonare inoltre con i Matildamay, band storica del circuito indie della Sicilia anni ’00 che vantava tra i suoi componenti nomi del calibro di Paolo Mei, Giuseppe Sindona (Mario Venuti, Colapesce e Albanopower), Toti Valente (Colapesce e Albanopower) e Andrea Romano (Albanopower, Il fratello). Insieme ai Matildamay divide il palco con Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus). Nel 2010 incide, insieme ai Froben, il disco “Lo sguardo del pazzo” (Seahorse/Audioglobe). Nello stesso periodo, terminata l’esperienza Matildamay, Valerio è chitarrista nel nuovo progetto solista di Paolo Mei (Paolo Mei & Il circo d’Ombre), con il quale incide l’omonimo disco d’esordio che li porterà in tour negli anni a seguire. Nel 2012, partecipa alle registrazioni dell’esordio discografico del cantautore Alì, intitolato “La rivoluzione nel monolocale” (La vigna Dischi). Nello stesso anno viene chiamato da Colapesce come chitarrista per accompagnarlo durante la lunghissima tournée di “Un meraviglioso declino”. Sale sul palco del Premio Tenco, apre i live di Johnny Marr (The Smiths) e The National e si esibisce nei migliori club e festival italiani, anche al fianco di Meg (99 Posse). Terminato il tour di Colapesce, viene invitato dal cantautore Alessandro Fiori a far parte della band che lo seguirà nel tour del disco “Cascata” (Viceversa Records). Nel 2014 si trasferisce definitivamente a Torino. Insieme al batterista Donato Stolfi, fonda i Mojo Dreams, band nata per celebrare il ventennale della pubblicazione di “Grace” di Jeff Buckley. Concluso il tour con Mojo Dream entra in studio e, con il moniker di Calavera, incide il suo primo disco da solista: “Funerali alle Hawaii”, in uscita a marzo 2016 per Libellula/Audioglobe.
Il primo lavoro di Calavera suscita molto interesse nella stampa specializzata. Il videoclip de “I Miei Discorsi”, brano che anticipa l’uscita del disco, viene pubblicato in anteprima su ROCKIT, lo stesso portale proclamerà “Funerali Alle Hawaii” disco del giorno. L’anteprima del disco viene invece promossa dall’autorevole webzine “Dance Like Shaquille O’ Neil” ed il 15 di Marzo Calavera è ospite di MINISONICA per presentare “Funerali alle Hawaii” con un live in diretta dagli studi milanesi di RADIO POPOLARE. Partecipa ad Arezzo Wave Piemonte arrivando in finale ed è tra i nominati per la targa Tenco 2016 nella categoria “Miglior Opera Prima”.

info:

AMEN
Via Valprato 68 | Docks DORA | Torino
https://goo.gl/maps/9owWdzCD3Tp5

mail@wearedotto.com

Musica reazionaria per menti progressiste