s2e02 – I Am Oak

I AM OAK

opening: Giulia’s Mother

Location

Amen – Torino / Via Valprato,68.

Foto / Video

Mir Tillo Blu

Musica

Ascolta

I AM OAK

(NL)

Dopo aver pubblicato tre album e alcuni singoli ed EP, Thijs Kuijken degli I Am Oak fa un passo indietro per scrivere del nuovo materiale per il quinto album sulle lunghe distanze, quello che adesso è “Our Blood”; sono canzoni state costruite strato su strato mentre Thijs trascorreva il tempo spostandosi tra Utrecht, Parigi e Brema con lunghi viaggi in treno.
L’album esplora la perdita e la morte – di qualunque legame o corpo – per poi superare il dolore, con la consapevolezza che la notte viene dopo il giorno, ma allo stesso modo il giorno viene dopo la notte. “Our Blood”, uscito a febbraio 2016 per la Snowstar, ha un nuovo sound, più maturo e meno folk dei precedenti lavori; chiunque abbia visto la band esibirsi negli ultimi anni lo riconoscerà. Basterà chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dal clima malinconico e sognante dei quattro olandesi.

Facebook

GIULIA’S MOTHER

(ITA)

Nel maggio di quest’anno INRI ha pubblicato il loro album di debutto “Truth”, accolto e recensito ottimamente dalla critica: i Giulia’s Mother sono definiti dalle riviste di settore come un misto tra folk, indie/pop e post rock e spesso accostati ad artisti come Bon Iver, James Blake, Anthony and the Johnson.
La loro musica è caratterizzata da ritmiche minimali e atmosfere malinconiche, grazie a un forte uso dell’effettistica sia sulla voce che sulla chitarra ricreano suoni difficilmente riconducibili a sole due persone sul palco.
Oltre ad aver fatto il giro dell’Italia per promuovere la loro creatura, sono recentemente volati in Scozia per partecipare al Fringe Festival di Edimburgo e poi finire a suonare a Camden Town a Londra.

Facebook 

/ Guarda il video acustico sul divano